Sono oggi trentanove anni

Il 13 giugno 1979, trentanove anni fa, Demetrio Stratos se n’è andato.

Demetrio è stato il più grande cantante in assoluto della sua era, e non solo, esploratore coraggioso delle possibilità e dei limiti della voce umana, che ha spinto in territori semplicemente inimmaginabili prima di lui e che più nessuno ha avuto il coraggio, e neppure le possibilità tecniche ed espressive, di ripercorrere in seguito.

Per questo la musica moderna si può suddividere in tre ere fondamentali: il prima, il durante e il dopo Demetrio.… Vai all'articolo

L’estetica del lavoro è lo spettacolo della merce umana

Queste parole provengono dal testo di “ZYG-Crescita Zero”: ne avevo fatto il titolo per la rievocazione del primo album degli Area, in occasione del quarantennale dalla sua uscita.

Venne sostituito dalla rivista con cui collaboravo con un ossequiente e banale “Tributo agli Area”, ovviamente senza neppure preoccuparsi di avvertirmi. Forse un concetto come quello di “merce umana” potrebbe essere ritenuto fin troppo crudo e potenzialmente scandaloso dalle anime belle che non tollererebbero di vederlo nero su bianco.… Vai all'articolo