Roma Hi – Fidelity 2016

L’elemento di novità sostanziale per l’edizione 2016 del Roma Hi – Fidelity ha riguardato il trasferimento nella nuova sede del Mercure Hotel. Quella tradizionale sulla Via Aurelia era gravata da problemi irrisolvibili di viabilità e di parcheggi, ma anche a livello di strutture interne aveva iniziato a mostrare da qualche tempo una certa qual inadeguatezza. Cambiamenti del genere comportano sempre una percentuale di rischio, non fosse che per l’abitudine del pubblico a recarsi in luoghi che ormai ha imparato a conoscere bene.… Vai all'articolo

Sono più buone le fettuccine fatte in casa o quelle del supermercato?

Cosa c’entrano le fettuccine con la riproduzione sonora? Nulla, almeno in apparenza. La domanda del titolo raffigura in maniera se vogliamo provocatoria un modo di vedere le cose alquanto comune nel settore di nostro interesse. O meglio, una forma mentale che si è fatto del tutto affinché venisse non solo accettata ma proprio introiettata dalla stragrande maggioranza degli appassionati. Di seguito ne analizziamo motivazioni e conseguenze.

Benché la sua funzione sia quella di rendere credibili agli occhi dei destinatari dei suoi messaggi anche le cose più inverosimili, la prima delle leggi non scritte della propaganda impone di riconoscere e avere sempre ben presenti i limiti propri e quelli inerenti i prodotti reclamizzati.… Vai all'articolo

Estetica e suono

Accade spesso che siano i frequentatori del sito o gli appassionati in generale a suggerire argomenti degni di nota, se non addirittura i più interessanti.

L’ultima volta è successo l’altra notte. Proprio al momento di andare a dormire, vedo l’avviso di un nuovo messaggio inviato attraverso uno dei moduli contatti. Veniva dall’amico Antonio, tra i più assidui frequentatori e interlocutori su Il Sito Della Passione Audio. Come al solito ha sollevato una questione parecchio rilevante, che ha ripercussioni su numerosi aspetti che riguardano la riproduzione audio.… Vai all'articolo

Convertitori, formati e altre storie dal magico mondo del digitale

Oggi, 21 novembre 2016, cade il 139esimo anniversario dell’invenzione del fonografo. Celebriamo la ricorrenza in modo insolito, con un articolo dedicato a quel che avrebbe dovuto mandare in soffitta il giradischi, suo discendente diretto, ma non è riuscito nell’intento.

Poche realtà nell’ambito della riproduzione sonora hanno prodotto tali e tante controversie come il digitale. Tennero banco per lunghi anni, scatenando discussioni a non finire. Ora sono state in gran parte messe da parte, anche se le loro cause, e soprattutto le loro conseguenze, sono tutt’altro che venute meno.… Vai all'articolo

Capecci Audio, la nuova sede

Capecci Audio ha inaugurato da poco la sua nuova sede.

Finalmente, occorre dire, dato che in passato i locali all’interno dei quali operava erano decisamente inadeguati. Al punto da rendere persino sorprendente il fatto che da essi siano uscite apparecchiature dalla sonorità cui Remigio Capecci ha abituato la sua clientela.

La nuova sede, oltre a essere più spaziosa e accogliente, dispone di una saletta d’ascolto all’altezza della situazione, che permette di effettuare ascolti con molto più agio rispetto al passato.… Vai all'articolo

Ultime risposte

La barra laterale delle pagine di Il Sito Della Passione Audio si arricchisce di un nuovo menu, Ultime Risposte.

Come spiega il suo nome, ho deciso si inserirlo ai fini di una migliore visibilità delle risposte ai quesiti inviati dai lettori. Chi ne ha inviato uno può trovare a colpo d’occhio la risposta che desidera, mentre tutti gli altri spero siano invogliati ad aprire le pagine relative. In esse possono trovare spunti di riflessione interessanti e potenzialmente utili per la loro passione, oltre a qualche consiglio per migliorare la gestione e la funzionalità dell’impianto.… Vai all'articolo

Percorsi alternativi

In geometria la congiungente più breve tra un punto e l’altro è la linea retta. Nell’ambito della riproduzione audio,  per passare da un punto all’altro in termini di qualità sonora, si può essere chiamati a percorsi più complessi. I quali non solo si snodano su piani differenti, ma in certi casi possono risultare imprevedibili.

Il più battuto è in genere quello che si persegue attraverso una serie più o meno lunga di cambi di apparecchiature, opzione che ha dalla sua una marcata componente ludica e quindi è la prediletta da molti.… Vai all'articolo

Jimi Hendrix, il più blues dei rockettari, il più rockettaro dei bluesmen

Per quanto non sia più un giovanotto di primo pelo da fin troppo tempo, neppure sono anziano abbastanza da aver vissuto il “fenomeno” Hendrix in diretta. Ossia mentre si svolgeva. Appresi della sua morte quando al telegiornale venne data la notizia di quella di Janis Joplin, sottolineando che a sole due settimane di distanza era la seconda artista rock che scompariva.

Proprio in quel periodo mi stavo accostando al rock e così i dischi con i quali ho iniziato ad approfondire la conoscenza con la musica di Hendrix sono stati i primi postumi: “The Cry Of Love” e “Rainbow Bridge”.… Vai all'articolo

Quello che si vede è di camicia…

– “E’ camicia questa?”

– “Quello che si vede è di camicia, quello che non si vede che si fa a fare? E’ stoffa che si spreca!”

Il dialogo tra Totò e Titina De Filippo in “Totò, Peppino e i fuorilegge” è decisamente surreale. In quel film la sorella del grande Eduardo interpreta una moglie molto ricca ma di una tirchieria pazzesca. Spinta non solo al servire un’oliva ciascuno ai propri commensali pretendendo si tratti dell’antipasto, ma a costringere il consorte a indossare camicie che di tale indumento sono soltanto un simulacro.… Vai all'articolo

Connettori, cosa limita il loro contatto?

La discussione sui cavi resta sempre molto accesa. Al di là delle posizioni degli uni e degli altri, questa volta andiamo a considerare un aspetto ad essi collaterale che in genere viene trascurato.

Mi riferisco ai connettori. Non soltanto a livello delle loro modalità realizzative e dei materiali che si utilizzano al riguardo, che pure sono importanti e possono influire sensibilmente sul comportamento di un cavo, ma in particolare per quanto riguarda la loro manutenzione.

Ora si dirà: se i cavi non possono avere influenza alcuna sulla sonorità dell’impianto, figuriamoci se certe cose sono alla portata dei connettori.… Vai all'articolo