Il Sito Della Passione Audio ha una nuova veste

E’ da tempo che un’operazione di rifacimento si rendeva necessaria.

Il tema utilizzato in precedenza, malgrado la sua estetica gradevole era in obsolescenza già da parecchio.

WordPress, la piattaforma su cui lavora attualmente la maggior parte dei siti in linea, ha il merito più grande nel mettere alla portata anche di incapaci assoluti come il sottoscritto il possesso di un sito indipendente. Essendo interessato da continui aggiornamenti, richiede però la necessaria compatibilità di tutte le componenti di supporto. Altrimenti si rischiano conflitti che potrebbero mandare tutto a gambe all’aria, come se non bastassero tutti gli altri problemi connessi con la gestione di un sito internet. Compresi quei premurosi gentiluomini che cercano in continuazione di prenderne possesso in maniera fraudolenta, per scopi che sarebbe interessante conoscere.

Eccoci dunque alla nuova versione di Il Sito della Passione Audio, nella veste scelta per la sua grafica più raffinata, che almeno in teoria dovrebbe offrire una navigazione e una lettura maggiormente gradevoli.

L’impianto di base del sito è rimasto invariato, quindi i suoi frequentatori continueranno a trovare le cose esattamente nel posto a cui erano abituati. L’organizzazione del sito ha avuto solo qualche ritocco di dettaglio, in conseguenza delle necessità insite nel nuovo tema utilizzato.

Dunque tutto quello che non si trova sul menu principale, in testa alla pagina di apertura, è posizionato sulla barra laterale posta alla destra dello schermo.

L’unica vera differenza rispetto al passato è la scomparsa del mercatino. A suo tempo è stato previsto nell’ottica di servizio a favore degli appassionati cui risponde l’intero progetto di Il Sito Della Passione Audio, ma non ha trovato un riscontro adeguato. Non tanto a livello di visite, quanto di inserzionisti.

Mettere in piedi un sito, per quanto piccolo, e poi mandarlo avanti, ha costi non indifferenti. In termini economici e di impegno personale, a vari livelli, che oggi nel falso bengodi del tutto gratis si tende non a sottovalutare ma proprio a non considerare. Certe cose si danno per scontate quando in realtà non lo sono assolutamente. Le si pretende, addirittura.

Ancora più difficile è quando si fa a meno di qualsiasi forma di pubblicità, palese o dissimulata che sia.

Chi ha fatto qualcosa in proprio, una qualsiasi, sa di cosa sto parlando. La realtà attuale fondata sul disimpegno generale e a ogni livello che non sia compulsare lo schermo di un telefonino o di un tablet, pretendendo di trovarsi tutto bell’e fatto, anche se si tratta quasi solo di idiozie, rende sempre più complesso o forse addirittura improponibile comprendere certe cose.

Se la pelle è cambiata, il nocciolo duro del sito resta del tutto inalterato. Proprio perché deve rispondere soltanto ai desideri del suo amministratore.

L’approccio ai problemi è il più diretto possibile, senza mediazioni di compromesso, ipocrisie o posizioni dogmatiche. Un atteggiamento simile potrà dare essere sgradito ai cosiddetti benpensanti e a quanti preferiscono una narrazione di comodo alla realtà che quasi sempre lo è molto meno. Inevitabile però confrontarsi con essa se si desidera pervenire a determinati risultati, piuttosto che continuare a sognarli.

Tra l’altro, proprio il sogno è quanto sostengono esplicitamente di vendere alcuni operatori. In particolare quando il loro prodotto tende a mostrare la sua sostanziale inadeguatezza.

Il Sito Della Passione Audio viceversa è stato ideato, progettato, costruito e infine messo in linea da un appassionato inguaribile, per rispondere alle esigenze concrete degli appassionati, quelli veri, e non degli operatori di settore.

Quindi è sempre stato, resta e sarà in futuro un sito “non allineato”, con tutto quello che ciò significa.

Qui non ci si interessa di status symbol, di cosmetica, di frontali alla polvere di diamante o del compiacimento di interessi più o meno confessabili.

Soprattutto è al bando il cerchiobottismo che è il vero e solo denominatore comune di un sistema di “informazione” giunto ormai ai suoi rantoli finali, proprio a causa del cumulo enorme di bugie più o meno grandi, e di vere e proprie menzogne, con cui tutto si è fatto tranne l’interesse dei suoi destinatari.

Certo, alcune realtà sono scomode. Da prendere in considerazione, prima ancora che da accettare, e soprattutto convivere con esse. E’ comunque necessario tenerne conto per arrivare al nostro scopo: quello di avere a disposizione la qualità sonora più elevata, ben oltre i limiti tipici degli impianti basati sulle apparecchiature commerciali e sulle modalità di installazione e gestione tradizionali, in rapporto alla spesa affrontata.

Dal mio punto di vista è questo lo scopo ultimo del vero appassionato di musica e delle attrezzature che utilizza al riguardo : il riuscire a compenetrare nel modo più approfondito possibile l’opera musicale, così da poterne valutare a fondo anche gli elementi più sottili, che poi sono spesso quelli che dimostrano la maggiore raffinatezza di esecuzione, da cui si ricava la godibilità maggiore e la crescita del proprio bagaglio culturale.

Quanto di più lontano, insomma, dalla tifoseria di stampo calcistico che ormai ha pervaso anche questo settore e influenza negativamente le persone, al punto che il loro scopo primario non è il miglioramento più grande in relazione alle proprie conoscenze, capacità e possibilità di spesa, ma il delegittimare chiunque non la pensi in maniera del tutto sovrapponibile alla propria, stante la mancanza di altre opportunità di crescita.

Un esempio tipico di tale degrado sono le battaglie da cortile tipiche di forum e social. Le si combatte con l’arma  dell’ignoranza di cui ci si fa forza, e con il necessario contorno di scientismo, idolatria para-religiosa e dei luoghi comuni che rappresentano il parametro attendibile dell’atomizzazione e della polarizzazione sociale che oggi rappresentano lo standard di vita in cui sempre più persone sembrano trovarsi a loro agio. Fenomeni, questi,  all’antitesi dei concetti alla base di Il Sito Della Passione Audio, il cui valore primario, indiscusso e imprescindibile è quello della condivisione solidaristica.

Di idee, di scelte, di esperienze e di impressioni: tutto quanto va a formare un bagaglio tecnico legato innanzitutto al risultato pratico. Non costruito dunque sulle impalcature di una farneticante estrazione di numeri al lotto, ma saldamente legato ai valori espressi sul campo e allo sviluppo delle capacità inerenti la loro verifica, riconoscibilità e interpretazione, mediante l’elemento essenziale della consapevolezza.

Prima di tutto quella che del fenomeno legato alla riproduzione del suono e alla sua percezione ne sappiamo ancora troppo poco. In particolare riguardo ai fenomeni collaterali che ne influenzano i meccanismi fondamentali e a volte assumono un’importanza ancora maggiore rispetto a questi ultimi.

Insomma, la capacità di accettare che c’è ancora tantissimo da imparare e che ognuno di noi, seppure, è possesso solo di un pezzetto piccolissimo della verità. Mettendolo insieme con quello degli altri è possibile procedere lungo la strada del perfezionamento. Che non è e non sarà mai mettere uno zero in più o in meno su numeri ingannevoli e tirati fuori a casaccio con l’impiego di apparecchiature dal prezzo astronomico, i costi delle quali in ultima analisi,  gonfiati a dovere sono andati fatalmente a ripercuotersi su quelli del prodotto venduto al pubblico. Quanto piuttosto la verifica e la ripetibilità di sensazioni via via più vicine a quelle dell’evento reale, in primo luogo nella sua verosimiglianza e nella sua naturalezza.

Tutto il contrario insomma dell’atteggiamento tipico dei signor “sotuttoio”, che proprio per questo dimostrano di non sapere un bel niente e mai niente riusciranno a imparare.

A questo punto non resta che augurare buona navigazione e buona lettura a tutti i frequentatori di Il Sito Della Passione Audio, insieme al ringraziamento per la fiducia e il supporto che gli viene attribuito in maniera crescente con gradualità e costanza.

 

2 thoughts on “Il Sito Della Passione Audio ha una nuova veste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − cinque =