Woodstock, giusto 50 anni fa

Si dice che quando si gode di una salute almeno discreta, l’età non la si senta. Poi però arriva sempre un qualche avvenimento che ti sbatte in faccia quanti ne sono passati, di anni. Dalla gioventù, da un certo avvenimento e così via. Oggi è proprio uno di quei giorni, dato che 50 anni fa esatti prese il via il più grande festival della storia della musica rock, Woodstock.

Spero di essere perdonato se mi ripeto, ma di quell’evento avvenuto mezzo secolo fa si celebra anche e soprattutto la sua musica, che nonostante gli anni resta ancora attuale e non di rado d’avanguardia.… Vai all'articolo

La questione della sintesi

Nella discussione seguita al condividere su un gruppo social il link relativo a un articolo pubblicato qualche tempo fa, quello che va definito ex collega, in quanto provvisto di una solida esperienza nell’ambito della pubblicistica specializzata nella riproduzione sonora, e a sua volta conduttore di un sito parecchio frequentato, ha sollevato il problema della sintesi. In merito alla pubblicistica diffusa in rete, ma anche e soprattutto all’articolo linkato, a suo dire reso difficoltoso nella lettura dalla sua lunghezza.… Vai all'articolo

Un Dino… Abarth

Nella tradizione motoristica nazionale Dino e Abarth sono due nomi di grande blasone.

Negli anni 60 e 70 Dino è stata la linea delle Ferrari a 6 cilindri, poi anche a 8. Non si trattava assolutamente di una serie più dimessa, sia pure in apparenza rispetto alla tradizione Ferrari basata sui motori a 12 cilindri, ma solo di qualcosa appena meno irraggiungibile.

La serie Dino fu caratterizzata dalle soluzioni tecniche più avanzate per l’epoca o meglio sperimentali, come il motore posteriore-centrale.… Vai all'articolo

Il vintage e le sue insidie

Da qualche anno a questa parte gli appassionati di riproduzione sonora che si rivolgono alle apparecchiature d’epoca sono sempre più numerosi. Tralasciamo motivazioni, implicazioni e collaterali del fenomeno, ai quali sarà dedicato un articolo apposito, e andiamo diretti al nocciolo della questione.

Lo spunto proviene dal messaggio inviato qualche settimana fa da un appassionato, che mi ha contattato per via di alcuni problemi del suo registratore DAT, un Sony DTC 57ES.

Si tratta di una categoria di macchine che personalmente ritengo interessante: inesorabilmente sorpassate dall’evolversi della tecnica, non tanto dell’audio digitale quanto dei supporti utilizzati in quel settore, ma altrettanto significativa quale simbolo di un’epoca e ancor più di come non si esiti a sacrificare tecnologie promettenti pur di non intralciare il passo al sistema che si è stabilito debba essere predominante.… Vai all'articolo

Notte italiana all’Organistival di Ratingen, con Francesco Finotti e Livia Mazzanti

Il festival organistico “Organistival” di Ratingen è giunto quest’anno alla ventiduesima edizione. Tra gli eventi di maggior prestigio c’è la Notte Italiana, che avrà luogo il 12 Luglio presso la chiesa St. Peter und Paul e ha in programma i concerti di Francesco Finotti e Livia Mazzanti.

Il concerto di Francesco Finotti avrà inizio alle ore 20. L’organista padovano eseguirà musiche di Franz Liszt: l'”Evocazione Della Cappella Sistina”, la “Consolazione Nr.1 in Re Maggiore, andante con moto”, la “Consolazione Nr.2 in Re Maggiore, un poco più mosso”, la “Consolazione Nr.4 in Re Bemolle Maggiore, quasi adagio” e la Sonata in Si Minore.… Vai all'articolo

Il cambio valvole crea dipendenza?

Valvole, componenti attivi dotati del più grande fascino, anche a livello visivo, mitizzati a volte in maniera esagerata e su cui si è detto di tutto e di più.

In particolare riguardo alla sonorità che riescono a conferire alle apparecchiature che ne fanno uso. Il suono valvolare, è appunto tra i luoghi comuni più frequentati, e abusati, dalla pubblicistica di settore ma anche palestra per i misuristi di varia estrazione in cui esercitare la loro specialissima concezione dei fenomeni riguardanti la riproduzione sonora, a metà strada tra superficialità disarmante e presunzione spinta oltre i limiti della ragionevolezza.… Vai all'articolo

Un commento emblematico -alias- l’uso spregiudicato del pretesto

Da poco è stato inviato un commento a un articolo che è in linea da circa un anno.

Poiché lo ritengo emblematico per una serie di elementi che stanno letteralmente dilagando nell’atteggiamento comune a una precisa fascia di individui, invece che confinarlo nella sezione commenti dell’articolo di competenza, in cui avrebbe avuto per forza di cose una visibilità limitata e come tale sarebbe stato fin quasi sprecato, ho pensato di dedicargli un articolo. Così da porre meglio in evidenza la pretestuosità delle motivazioni da cui muove, l’assenza di credibilità dei suoi contenuti e i toni da cui è pervaso, tali da renderlo sostanzialmente irricevibile.… Vai all'articolo

Demetrio, un rimpianto lungo 40 anni

E così sono 40, i lunghi anni che ormai ci separano da quel giorno inverosimile, in cui ricevemmo la notizia che non sarebbe mai dovuta arrivare.

Demetrio Stratos, cantante degli Area e prima ancora dei Ribelli, ci aveva lasciato. Proprio nel luogo in cui si sperava che la sua malattia rara potesse trovare una cura. Proprio lui che aveva sempre dato due giri di pista a tutti, ci è arrivato forse troppo tardi.

Su Demetrio, il suo personaggio, la sua voce e soprattutto l’uso che ne fece è stato detto di tutto e di più.… Vai all'articolo

Grande Musica a Roma con il Maestro Francesco Finotti

Per i veri appassionati di musica che vivono nella Capitale e nei suoi dintorni è fissato questa sera, 11 Giugno 2019, un appuntamento di grande prestigio.

Nella Chiesa Evangelica Luterana di Via Sicilia 70, si terrà un concerto di musiche per organo eseguite da Francesco Finotti, grande virtuoso dello strumento.

Il pubblico presente potrà ascoltare uno tra gli organi dalla sonorità più avvincente funzionanti nella Città di Roma e non solo, portato al pieno delle sue potenzialità espressive ed emozionali da un artista della levatura di Francesco Finotti.… Vai all'articolo

“IL” giradischi 7 – installazione e messa a punto

Dopo tanta teoria, arriviamo agli aspetti pratici inerenti le sorgenti analogiche.

Il primo di essi riguarda la sistemazione in ambiente del giradischi. La sua importanza è fondamentale, perché in assenza di una base d’appoggio in grado di fare il suo dovere, nessun giradischi, economico o costoso che sia, potrà esprimere le sue doti sonore.

Estremizzando il concetto, la base d’appoggio viene prima ancora del giradischi e andrebbe scelta in base alle sue caratteristiche di peso e ingombro.… Vai all'articolo